Adozione Piccolo Levriero Italiano?

Adozione Piccolo Levriero Italiano? 

Ho notato che nei gruppi Facebook, chiunque stia cercando un Piccolo Levriero Italiano in “adozione”, viene immediatamente indirizzato a  me, anche se non ha alcuna esperienza con la razza.  Per questo motivo, preferisco chiarire il nostro  concetto di  “adozione” o “Rescue”:

(altro…)

Emmi-pet spazzolino Ultrasuoni per cani

FINALMENTE LO SHOP EMMI Ultrasonic GmbH ® E’ ONLINE ANCHE IN LINGUA ITALIANA!

Ordinando Emmi-pet spazzolino ultrasuoni per cani dal link www.emmipet.it aiuti automaticamente i cani del Rescue Center, in quanto l’azienda tedesca da una piccola provvigione su ogni ordine!

Emmi-pet:  lo spazzolino Ultrasuoni per cani

Emmi-pet spazzolino Ultrasuoni per cani

Leggi tutto “Emmi-pet spazzolino Ultrasuoni per cani”

Tagliare le unghie al cane

Il Piccolo Levriero Italiano e la questione del taglio delle unghie

Tagliare le unghie al cane

Chi vive con un Piccolo Levriero Italiano lo sa: quanto crescono queste unghie e tagliare le unghie al cane diventa spesso un incubo! Basta saltare anche solo poche sedute di “pedicure” e voilà, le unghie del cane si allungano e di conseguenza si allunga anche il vaso sanguigno al loro interno, rendendo praticamente impossibile la possibilità, di mantenere le unghie belle corte! 

Leggi tutto “Tagliare le unghie al cane”

Cuccioli e socializzazione

Cuccioli e socializzazione

Cuccioli Piccolo Levriero Italiano e socializzazione. Allevamento Lupavaro

Cuccioli e socializzazione. Per noi è importante che i cuccioli vengano anche in contatto con altre razze e gatti.  I cuccioli della nostra W – Litter crescono insieme ai cani Rescue (Natalina & i Natalini). Tanto sole, tanto movimento e anche le lotte tra cuccioli, fanno sì che crescano tutti nel migliore dei modi, socializzando anche con altre razze e mettendo su una muscolatura eccellente. Nel branco, i cuccioli imparano anzitutto il linguaggio “canino”, importante per evitare “equivoci” nella loro futura vita. La socializzazione da cuccioli è molto importante per il Piccolo levriero Italiano. Gli serve per non fraintendere e per non essere frainteso, una volta che sarà adulto. Un cane che capisce bene la SUA lingua, saprà in futuro leggere i segnali lanciati da altri cani e comportarsi di conseguenza. Questo è uno dei motivi per cui non cediamo i cuccioli prima dei 3 mesi di vita, in modo che la socializzazione possa essere incrociata, cioè sia con il branco canino che con quello umano e ovviamente l’ambiente esterno, esplorando il mondo durante le nostre passeggiate al guinzaglio, naturalmente dopo le dovute vaccinazioni.

E quando posso traslocare? 

 

Per favore, non chiedetemi di cedervi un cucciolo a 60 gg, solo perché ENCI lo permette. Noi non faremmo mai perdere ai nostri piccoli quanto descritto nel paragrafo precedente. Non somministriamo farmaci alle mamme che allattano, le nostre femmine sono libere di allattare i cuccioli finché vogliono. La natura poi segue il suo corso e lo svezzamento sarà graduale e avverrà in modo del tutto naturale. Così facendo, i cuccioli non saranno mai separate fisicamente dalle mamme. La femmina sceglie in modo autonomo quando allontanarsi dai piccoli, lei ha sempre dei posti “irraggiungibili per i piccoli”, dove può rilassarsi, quando vuole staccare un po’  la spina o mangiare un premietto senza “intrusi”  

Cuccioli e socializzazione, Allevamento Lupavaro
Piccoli Levrieri Italiani dal 2006

I nostri cuccioli di Piccolo Levriero Italiano da noi imparano anche ad andare al guinzaglio, rilassati ed in compagnia della mamma e dei fratellini. CEdiamo ogni cucciolo con il suo collarino e guinzaglio, fatto su misura, oltre alla copertina con l’odore della mamma e dei fratellini. Impareranno presto a fidarsi anche della nuova famiglia  ma non pretendete che vi seguano dal primo giorno: voi aspettavate da settimane l’arrivo del cucciolo e lo amavate già da tempo. Il cucciolo questo non lo sa! Per lui sarete, inizialmente, semplicemente degli estranei. Ci vuole dunque pazienza per far si che il piccolo si fida di voi Onde evitare stress a cane e famiglia, consigliamo di munirci , inizialmente , di una morbida pettorina antifuga.

Posto qui di seguito il link, per comodità

La grande eredità dei levrieri, un po’ di storia

La grande eredità dei levrieri, un po’ di storia

Online un nuovo articolo, tratto dal libro in lingua tedesca
Das große Windhunderbe”, la cui copia che mi era stata gentilmente donata dal dott Angelo Anselmi nel lontano 2006 e che conservo gelosamente.

Clicca qui per leggere l’articolo intero

L’articolo, che ho tradotto personalmente dal tedesco,  pubblicato nel “Zuchtbuch des DWZRV 1963/196450″, era stato scritto dalla Signora Pia Pfleger, titolare dell’allevamento “Springinsfeld”

La grande eredità dei levrieri, un po’ di storia. Sono, da sempre, molto appassionata in tutto ciò che riguarda l’allevamento Springinsfeld e le linee nate da questi cani. Il nostro “Eros des Pitchoun Diables” discende da questa antica linea di sangue.  Suo padre “Ah! Lutin” è figlio di “Lutin “Des Pitchoun Diables un cane vissuto negli anni ’70 il quale ha dato grosse soddisfazioni al suo proprietario Monsieur Lèlias il quale decise di congelare il seme di questo cane eccezionale, figlio di “Cupido Springinsfeld” un cane nato nel 1969. Ed ecco che 20 anni dopo la morte di Lutin nacque “Ah! Lutin” dal suo seme congelato.

Mi ritengo molto fortunata ad aver avuto la possibilità di conoscere Louis Lélias, storico allevatore francese e di avere con me Eros, uno dei cani più importanti del nostro allevamento. Eros è una parte importantissima delle nostre linee, ha dato alle teste dei levrieri “Lupavaro” ciò che mi ero disegnata nella mente. Una testa equilibrata, elegante, cesellata, non modernissima ma nemmeno tonda come alcuine vecchie linee. Eros è uno dei più bei Piccoli levrieri Italiani del nostro allevamento, lo dico senza falsa modestia, sono molto orgogliosa di ciò che ha dato ai suoi figli, in costruzione e carattere. Davvero un piccolo grande cane!

La grande eredità dei levrieri: un po' di storia
Valeria con Monsieur Louis Lélias, storico allevatore dei PLI “Des Pitchoun Diables”

Adoro le nostre visite a casa di Monsieur Lélias, storico allevatore francese. I suoi “Pitchiun Diables” mi incantano e quando sediamo nel suo giardino d’inverno, mi sento come una bambina nel paese delle meraviglie. Ascolto col fiato sospeso, quando Louis racconta dei suoi levrieri passati ed attuali. Quando mi ha regalato il collarino da Expo di “Lutin” ho pianto dalla commozione. lo conservo come una reliquia. 

Translator tool added to the menu!

Automatic Google Translator tool added to the menu! 

Ok, it’s an “automatic” translation and sometimes pretty funny but it works, and even people from other counties can easily understand whats written in our Website.

translator tool

A translator tool has been added to the menu. If your language is not in the list, please leave a comment under this article or contact me in the online chat, i will provide to add it. 

In our old website, i translated every article in 3 languages, that took really lots of time. Unfortunatly i now don’t have so much time to dedicate to the website because my family and our dogs request all my time, love and energy. In the new website i prefer to write only in italian language and then place the translation tool in the menu. I uses Google Translator. Ok, some translations are not perfect as those made by my own but it works fine enough to let you understand the sense .With the tool its possible to have nearly every language. I now added the more common languages, if there is missing yours please use the online chat or write it in the comments, so i will add also other ones.

Its important for me to share my contents worldwide, so i am very happy about this tool.  This is the first time i make a website all alone, without Luigi’s help. I tried last year, with help of a friend but then all content got lost (ahaha) and i shot down everything and started again. I’m pretty proud, it doesn’t seem too bad in my eyes .

The translations of this translator tool is not perfect but it seems to work fine, enjoyit: sometimes the translations it does are really funny! 

You are welcome to leave a comment  under this article, your opinion and/or suggestions are very important for us as we want to have again interesting contents, articles, pictures about the Italian Sighthound and also about education and many other things, so always feel free to contact us!

 

Lupavaro, Italian Sighthounds  since 2006

 

Valeria 

Aprile dolce dormire

Aprile, dolce dormire

Lupavaro, Piccoli Levrieri Italiani 

Levrieri ad aprile: è davvero un dolce dormire?
Aprile, dolce dormire - Due Piccoli Levrieri Italiani dell'allevamento Lupavaro

La risposta è: no La primavera è la stagione che preferisco in assoluto. L’aria tiepida, ma non caldissima, invita ad esplorare, passeggiare, godere del risveglio della natura, altro che dormire! Una meravigliosa esplosione di colori e odori, finalmente il sole riscalda nuovamente con i suoi raggi, una vera carezza all’anima sia per noi che per i nostri Piccoli Levrieri Italiani.
Leggi tutto “Aprile dolce dormire”

Lupavaro Piccoli Levrieri Italiani di nuovo online!

Il sito dell’ allevamento Lupavaro, Piccoli Levrieri Italiani è di nuovo online! Rieccoci, con una veste grafica più moderna ma con le attenzioni di sempre. Cerchiamo in queste pagine, di dare informazione sul carattere, la gestione e le particolarità del Piccolo Levriero Italiano, chiamato anche con l’acronimo “PLI”. Questo sito non è soltanto dedicato a chi cerca un cucciolo. 

Il sito si rivolge a tutti gli amanti o aspiranti famiglie del Piccolo Levriero Italiano. Il vecchio sito era, dopo tanti anni, diventato obsoleto ma noi desideriamo restare al passo con i tempi! Dopo una pausa per il restyling, i Piccoli Levrieri Italiani LUPAVARO sono di nuovo online!

Nel nostro sito cerchiamo di dare informazione, troverete online diversi articoli che parlano della razza, dello standard, della storia di questi levrieri e molto più. Ci sono collegamenti che portano ai siti sulla nutrizione BARF e a collari ed accessori per levrieri. Parliamo dei nostri cuccioli di Piccolo Levriero Italiano e dei nostri PLI adulti. Vi presentiamo i nostri Oldies, che fanno parte integrante della nostra famiglia e vi spieghiamo perchè non affidiamo i nostri adulti, al termine della loro carriera.

Lupavaro:

la  nostra passione per i Piccoli Levrieri Italiani dal 2006

Il sito è dedicato alla memoria di Gertrud Müller, sempre amata e mai dimenticata, alla quale devo tutto ciò che sono oggi. 

Mi auguro che queste pagine vi rallegrino e che stimolino la vostra curiosità e soprattutto che possiate guardare al di là del “vorrei una femmina grigio/blu” ma iniziare ad entrare nel mondo del Piccolo Levriero Italiano, capire la loro essenza, esplorare il loro mondo, a prescindere dal colore o dal sesso.  

Non esitate a contattarci per domande sulla razza, sul sito abbiamo anche  una online chat gratuita, un modulo di contatto e il pulsante Whatsapp o chiamaci ai numeri +39 3938265109 (Luigi) o +39 349/5118482 (Valeria)

Buona navigazione!

Piccoli Levrieri Italiani, di nuovo online il sito

We BARF, and you?

Valeria Rocco - Consulente alimentare certificato per cani e gatti, con Specializzazione in BARFWe BARF, and you?
Sempre più persone vorrebbero allontanarsi dai cibi industriali, per alimentare il proprio animale con cibi naturali. Su internet si trovano moltissime informazioni e pareri, spesso anche contrastanti, che mandano in confusione chi vorrebbe avvicinarsi all’alimentazione naturale:  BARF, Natural Food, Prey, Franken Prey, cucina casalinga e molti altri ancora. E’ facile avere dubbi e perplessità. Cosa devo scegliere?

(altro…)

Articolo 10 motivi

10  motivi per non scegliere un Piccolo Levriero Italiano” di nuovo online

Certo, il Piccolo levriero Italiano ha un pelo raso e lucente, si dice che non ne perde affatto e che sia un cane anallergico“. Sarà vero? Si dice che un cane così elegante sia di facile gestione e che sia ideale in appartamento perché pulitissimo. Ma sarà tutto vero? Vi vedete comodi sul divano con il levriero ai vostri piedi? Sogno o realtà? Scoprilo da solo, leggendo l’articolo 10 motivi per non scegliere un Piccolo Levriero Italiano”

Il nuovo sito si sta arricchendo di contenuti. Ti hanno indirizzato su questa splendida razza perché sembrerebbe essere il cane perfetto per te. In questo articolo trovi diversi motivi per non scegliere un Piccolo Levriero Italiano. Scoprirai nell’articolo delle cose, che sicuramente ignoravi. 

Valeria ha pubblicato questo articolo, strizzando l’occhio ma chi già vive con un PLI sorriderà perché riconoscerà il proprio levrierino in molti di questi motivi!

Buona lettura! online 10 motivi per non prendere un piccolo levriero italiano                    

Nella foto uno dei nostri Oldies. Si chiama Lenny ed è nato nel lontano 2006. Dopo tanti anni di vita passati insieme, ci capiamo con uno sguardo. Lenny è cresciuto insieme ai nostri figli, lui è rimasto, quando loro sono cresciuti, diventati uomini che ora vivono per conto loro. Lenny ha un carattere molto particolare, bisognerebbe conoscerlo dal vivo perchè è quasi impossibile da descrivere. Noi ne siamo innamorati! Potrei raccontare tantissimi aneddoti su di lui, a partire dal suo carattere “isterico” in gioventù, il suo assurdo coraggio (si scaglierebbe anche contro un Dobermann!) e la sua eterna allegria. Lenny, come quasi tutti i PLI, dorme rigorosamente sotto alle coperte. Stranamente non soffoca mai. Il suo passatempo preferito è stuzzicare Nadir, il nostro maschio Azawakh. Il suo carattere da vero megalomane gli fa perdere il concetto del pericolo e più di una volta siamo dovuti intervenire per “salvare” l’azawakh da questo piccolo tiranno grigio!

 

Alkmene la levrierina preferita del re

Alkmene la levrierina preferita del re

Questa storia narra di un Piccolo Levriero Italiano.
Alkmene, la levrierina preferita del re.

Alkmene, la levrierina preferita del Re

Traduzione a cura di Valeria Rocco
La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale di questa traduzione sono espressamente vietati in assenza di una autorizzazione scritta, giacché il lavoro di ricerca e la seguente traduzione dalla lingua originale è un lavoro lungo e meticoloso.

Due anni prima della sua morte, già segnato dall’età avanzata, il vecchio Fritz, (ndr: Fritz è il sopranome tedesco di Federico II) come ogni anno, tenne la grande parata della sua grande truppa slesiana. Si soffermò qualche istante e si guardò attorno, con un’espressione molto insoddisfatta e corrugata. Il suo umore, durante tutta la manifestazione di quest’anno, era terribile. Non parlò con nessuno, il suo atteggiamento era freddo e distaccato, ai limiti della maleducazione. Durante la cena ignorò persino Lafayette e dopo un’ora di disagio scomparve dalla tavolata. “Non è arrivata nessuna missiva?” chiese nel silenzio, con la sua voce alta e accattivante, spesso in contrasto con le parole taglienti. Un aiutante, frettolosamente fece un passo avanti per fare rapporto. Non era arrivata alcuna nuova missiva. Leggi tutto “Alkmene la levrierina preferita del re”